Vasi di espansione per impianti di riscaldamento, acqua calda sanitaria e autoclavi a membrana
Qualità italiana
Supporto Tecnico | Membrana VS Diaframma |

Perchè un Vaso a Membrana è preferibile ad un Vaso a Diaframma

Varem ha eseguito una serie di test nei propri laboratori allo scopo di verificare il funzionamento dei propri vasi per impianti di pompaggio e metterli a confronto con altri prodotti sul mercato.

In particolare una serie di prove parallele su vasi dotati di membrana a palloncino e a diaframma hanno fatto emergere una significativa superiorità in determinate condizioni della prima soluzione, adottata da Varem, evidenziando nel contempo i limiti della seconda.

Vaso a Membrana

Vaso a Diaframma

Il test effettuato è stato il cycle test EN13831 indicato nella direttiva PED 97/23/CE che prevede il corretto funzionamento del prodotto per 50.000 cicli ad una temperatura media di 30°C.

Uno degli aspetti più rilevanti per determinare il corretto funzionamento di un vaso di espansione è naturalmente il completo scarico dell’acqua contenuta, per tutta la durata del test. Abbiamo pertanto effettuato le prove tenendo sotto attenta osservazione anche questo aspetto, e monitorando le performance dei due prodotti a confronto in due scenari: con stacco della pompa a 3bar e a 5 bar.

Caso 1: pressione di stacco a 3 bar

 

Ad un livello di pressione di stacco della pompa di 3 bar, il vaso di espansione è riempito con un volume utile di acqua pari al 25% del volume nominale. A titolo di esempio, un serbatoio del volume nominale di 100 lt contiene 25 lt di acqua.

In questa configurazione, il confronto tra le due tipologie di serbatoi ha evidenziato il superamento del test senza problemi

Caso 2: pressione di stacco a 5 bar

 

Ad un livello di pressione di stacco della pompa di 5 bar, il vaso di espansione è riempito con un volume  utile di acqua pari al 50% del volume nominale. A titolo di esempio, un serbatoio del volume nominale di 100 lt contiene 50 lt di acqua.

In questa configurazione, il confronto tra le due tipologie di serbatoi ha evidenziato una significativa riduzione della capacità di scarico del vaso a diaframma che a partire dai 4000 cicli era misurabile in una percentuale del 20%. Nel caso del serbatoi da 100 lt, quindi, il volume utile  di acqua scaricato passava dai 50lt attesi a 40 lt.

L’analisi dei serbatoi una volta completati i 50.000 cicli previsti dalla prova ha portato alla luce i motivi del comportamento anomalo della soluzione a diaframma.

Lo scenario con pressione di stacco a 5 bar ha comportato la snervatura della membrana a diaframma in corrispondenza dell’area di fissaggio, come segnalato nelle immagini qui di seguito:

 

Tale zona è infatti sottoposta ad un forte stress al crescere della pressione interna al vaso, al contrario dei vasi a membrana in cui la pressione è ripartita uniformemente su tutta la superficie della membrana stessa.
Come diretta conseguenza, il diaframma ha un comportamento anomalo come indicato nelle immagini in sequenza qui di seguito:

La gomma arriva ad otturare il canale di ingresso/uscita dell’acqua prima di aver aderito interamente alle pareti interne del vaso, trattenendo quindi al suo interno il 20% del volume utile di acqua.

In questa situazione, si configurano in particolare due conseguenze negative per il funzionamento dell’impianto:

  1. Maggiore consumo energetico
    Il minore volume utile scaricato di acqua ha come diretta conseguenza un aumento direttamente proporzionale degli attacchi pompa, con un conseguente maggiore consumo di energia elettrica
  2. Minore qualità dell’acqua
    La presenza di un 20% di acqua non scaricata dal vaso pone il problema di una scorretta circolazione del liquido, essendone stagnante una parte significativa, che ha come diretta conseguenza una minore qualità dell’acqua stessa in impianti ad uso sanitario ed una esposizione al rischio legionella

Ne concludiamo quindi che in impianti con pressioni che superano il valore di 3 bar è assolutamente consigliabile l’adozione di vasi a membrana.



Limena
Via del Santo, 207 - 35010
Limena Padova Italy
Tel.+39 049 8840322
Fax +39 049 8841399

Via Sabbioni, 2 - 35024
Bovolenta Padova Italy
45° 16’ 02.49” N, 11° 55’ 51.49” E

Nome: *
Azienda: 
E-mail: *
Privacy: Acconsento al trattamento dati secondo Informativa GDPR art.13 UE 2016/679
Varem S.p.a. © Copyright 2013 - P.IVA 01010270286 - All rights reserved